Onde cerebrali viste all’EEG normale

pubblicato il 18/06/2017 in Neurologia, Pillole
di m4ddok

Le onde di corrente generate da un neurone non sono esattamente identiche a quelle di un circuito; innanzitutto il neurone non può essere assimilato in tutto e per tutto ad un cavo elettrico poiché contiene discontinuità nel suo isolamento, lungo l’assone infatti (la porzione più estesa del neurone che termina con la sinapsi) la guaina mielinica, che possiamo assimilare alla guina di gomma isolante di un cavo elettrico, è interrotta in modo alterno. Questo comporta una piccola perdita di corrente, ma garantisce un aumento di velocità del segnale in quanto qui non si ha a che fare con una corrente […]

EEG: ElettroEncefaloGrafo ed ElettroEncefaloGramma

pubblicato il 18/06/2017 in Neurologia, Pillole
di m4ddok

L’Elettroencefalografo è basato su un concetto semplice, ma allo stesso tempo molto utile per comprendere l’attività della corteccia cerebrale, parametro fondamentale in molti disturbi e patologie neuropsichiatriche. L’EEG (ElettroEncefaloGramma) è un cugino dell’ECG (ElettroCardioGramma, prodotto dall’ElettroCardioGrafo), mentre il primo monitora la corrente generata dai neuroni della corteccia cerebrale, il secondo invece monitora l’attività elettrica del cuore, ma questa è un’altra storia, seppur molto simile. LO STRUMENTO E GLI ELETTRODI Lo strumento in sé è composto principalmente da un macchinario computerizzato collegato ad elettrodi, questi sono il punto nevralgico dell’Elettroencefalografo. Il numero di elettrodi è variabile, ma in totale se ne possono […]

Crisi Epilettica: cosa fare e cosa non fare

pubblicato il 17/06/2017 in Neurologia, Pillole
di m4ddok

Questo articolo non è rivolto tanto ai pazienti che soffrono di Epilessia (qui un articolo in cui ne parlo in generale, n.d.r. ), visto che spesso durante una crisi hanno una perdita di scoscienza, quanto a chi gli sta attorno e prima o poi potrebbe ritrovarsi con questo amico, amica, figlio, figlia, sorella, fratello, quel che volete, improvvisamente a terra in preda a delle convulsioni epilettiche. PREVEDERE UNA CRISI E’ POSSIBILE? Non esiste un modo certo per prevedere una crisi epilettica, solo in alcuni casi i sintomi dell’aura (cfr. sempre il mio articolo sopra) possono essere parzialmente anticipati ed iniziare […]

Epilessia: origini, classificazione, prognosi, terapia

pubblicato il 16/06/2017 in Neurologia, Pillole
di m4ddok

L’Epilessia è una patologia neurologica molto interessante, a causa delle sue caratteristiche sintomatologiche così peculiari è da sempre stata osservata, sicché storicamente si tentò di ricollegarla alle cause più fantasiose come ad esempio la possessione demoniaca (in alcune regioni del pianeta è ancora così! n.d.r.) o le apparizioni mistiche. La patologia in sé è conosciuta fin dall’Antico Egitto, impossibile non citare il suo nome storico ovvero “mal caduto“, che descrive appieno la caduta improvvisa dovuta alla perdita di coscienza del Grande Male (una delle forme più diffuse di Epilessia); soffrirono di questo strano male molti personaggi famosi, da Giulio Cesare e […]

Epilessia da lettura, un cortocircuito letterario

pubblicato il 14/06/2017 in Curiosità, Neurologia
di m4ddok

Una patologia alquanto particolare, l’epilessia da lettura (reading epilepsy in inglese) colpisce prevalentemente giovani adulti ed adolescenti manifestandosi con sintomi classici degli attacchi epilettici, ma questa volta scatenati da un “trigger“, ovvero un evento scatenante specifico: la lettura. Questo tipo di epilessia da lettura rientra nelle forme riflesse, a loro volta gruppo di forme generalizzate e primarie, principalmente benigne (cfr. questo mio articolo per la classificazione delle Epilessie). “ALLERGIA AI LIBRI” Lo svolgersi dei sintomi è chiaro nonché progressivo. Mentre il paziente legge solitamente iniziano delle piccole contrazioni dei muscoli facciali, masticatori, palpebrali, non necessariamente assieme (mioclonie); se dopo queste avvisaglie si continua […]